giovedì, gennaio 12, 2006

12 Gennaio 2006

Eccoci qua dopo qualche giorno, quindi un po’ di fotine subito per iniziare.




Qui va tutto bene. Purtroppo gli orari dei pasti del pupo (ogni 4 ore) e la poca organizzazione quotidiana, non ci ha permesso di fare molte foto… Ma da settimana prossima contiamo di muoverci un po’ di più. Ci siamo organizzati con degli acquisti ad hoc ;-)

Si sta molto bene, l’albergo è veramente perfetto (GRAZIE CARLO!). La gente è molto gentile, tutti ci sorridono e quando passeggiamo ci fermano ci chiedono se è un “baby Vietnam” e poi ci ringraziano, ci battono le mani e ci sorridono. Purtroppo ci è anche capitato che una mamma volesse darci anche la sua bambina… Quando si rivolgono a Federico gli dicono sempre “you are very lucky” (sei molto fortunato) e noi rispondiamo che quelli fortunati siamo noi e ci sorridono. Forse noi occidentali non riusciamo a capire completamente il loro spirito, ma è da ammirare. Sanno che i bimbi in istituto non hanno futuro e quindi preferiscono saperli all’estero (soprattutto con noi Italiani) piuttosto che sulla strada. Detto questo, per chi conosce la situazione, mi viene da pensare ai bimbi rumeni o dell’est in generale, dove piuttosto che darli in adozione li tengono in istituti lager. Che tristezza e che rabbia.

7 commenti:

Anonimo ha detto...

Federico sembra un pascià, pronto per le coccole. Mamma e papà invece sembrano avere bisogno di zie, zii e soprattutto nonni per fare un riposino.
Ciao
Ornella

Anonimo ha detto...

secondo me invece avete tutti e tre una faccia ... felice!!!

sono contenta per voi. davvero.

Antonella V.

la zia speciale ha detto...

sono senza parole........e per una chiacchierona come me sai cosa vuol dire.....leggo i tuoi appunti e piango commossa...vedo le foto e sorrido felice perchè il Signore ha esaudito le mie preghiere vi voglio bene......
la zia speciale orgogliosissima di esserlo........

Anonimo ha detto...

ciao a tutti SONO ZIA TERRY,Sonia, ma quante zie , prozie e zie inventate che circolano in giro a Federico, sincerità per sincerità S O N O - G E L O S I SSSSSSIMA però mi rendo conto che è giusto che sia di tutti,(questo però lo dico con poca convinzione, solo per par-condicio)siete stupendi e si vede che siete felicissimi, spero che per gli intimi quando tornate fate una bella raccolta foto e storia di tutto questo, e ti spiego perchè NON RIESCO A TENERE UNA FOTO PER NOI, le stampo, le faccio vedere e me le rubano (ti rendi conto) ristampo e via via ....sempre così. Mariavittoria e Michela l'hanno portato nella loro cameretta per abituarsi, Emma lo tiene in negozio, Rosita, lasciamelo, lasciamelo e io non ho il coraggio di dire di no. Vi abbraccio forte forte da parte di tutti Bisnonna, Nonno, zia Franca e mi rifirmo ZIA TERRY.

nonna anna ha detto...

sono molto contenta che federico abbia tante zie. e sono contenta che di nonne ne à due. cosi federico non si confonde, con tanti nomi, deve dire sollo nonna anna e nonna angelina. mi mancate tanto, vi viglio bene. nonna anna

Anonimo ha detto...

Ci avete fatto ricordare con emozione le tre fatidiche domande:
- Vietnam baby?
- How old is he?
- Where are you come from?
con il relativo commento 'lucky baby'.

In boca al lupo (e saluti agli altri amici)

Alessia Roberto e Matteo Hung

Anonimo ha detto...

Parole sante le tue... e tu sai che ne so qualcosa ...
Minu'